logo Primi in Sicurezza, un'idea Rossini Trading

Benvenuti in Priminsicurezza

Produzione abiti da lavoro, articoli antinfortunistici, tempo libero polo e t-shirt.

logo Rossini Trading
Vai direttamente ai contenuti della pagina
home | accessibilità | links utili | mappa del sito | contattaci
banner Premio Emilio Rossini

Menu delle sezioni principali

Ultimo aggiornamento del sito in data 29/10/2013

Logo del Presidente della Repubblica Italiana Fronte e retro della medaglia del Presidente della Repubblica Italiana assegnata durante la prima, seconda, terza, quarta, quinta, sesta e settima edizione del concorso
Logo ANMIL Associazioni Nazionale Mutilati ed invalidi del lavoro ONLUS
Logo di OKAY!

Home - Regolamento 11^ edizione

"L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO (SICURO)"

Le motivazioni di "Primi in Sicurezza" 
PRIMI IN SICUREZZA PREMIO EMILIO ROSSINI è una "campagna" di promozione e di informazione proposta alle scuole dell'obbligo di tutta Italia. Attraverso una serie di messaggi e di sollecitazioni, la scuola italiana per l'undicesimo anno consecutivo sarà nuovamente invitata a riflettere sull'esigenza di maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro e sarà coinvolta in una prova-concorso per la realizzazione di elaborati sul tema della prevenzione degli incidenti e degli infortuni negli ambienti di lavoro.
Tra le scuole autrici delle migliori proposte, verranno infine attribuiti premi e riconoscimenti, da assegnare nel corso di una pubblica cerimonia da tenersi a fine maggio.

L'urgenza di parlare alle nuove generazioni
Il primo articolo della Costituzione Italiana dice che "L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro". E l'articolo 35: "La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni". Queste dichiarazioni sono il punto di partenza di una riflessione che, nella XI edizione di Primi in Sicurezza, porterà la scuola italiana a considerare le garanzie relative alla tutela del lavoro. L'integrità fisica e la personalità morale di chi esercita un lavoro sono tutelate anche dal Codice Civile, che prevede una serie di misure e di interventi da parte delle imprese.
La stessa legislazione, nazionale e comunitaria, detta norme e disposizioni in materia di tutela e di sicurezza, contribuendo così a definire una serie di diritti che costituiscono un vero e proprio "Codice". Le varie normative – nazionali ed europee – si pongono l'obiettivo concreto di contrastare il fenomeno delle lesioni personali, che comportano tra l'altro un costo incalcolabile sul piano sociale ed economico. Al tempo stesso, puntano a creare una nuova "cultura" della sicurezza e della prevenzione negli ambienti di lavoro, aiutando le imprese a migliorare strutture ed impianti e ad investire in sicurezza.

PRIMI IN SICUREZZA PREMIO EMILIO ROSSINI ha come destinatari gli allievi delle scuole dell'obbligo e delle scuole dell'infanzia. Ma, vista la valenza sociale e culturale del tema proposto – la realtà della sicurezza nei luoghi di lavoro – è destinata a coinvolgere, proprio attraverso la partecipazione delle classi scolastiche, una più ampia fascia di pubblico: le famiglie, le aziende, le istituzioni e gli enti che operano nell'ambito della tutela di chi lavora.

Ogni mese, da settembre 2012 a giugno 2013, "Okay!" dedicherà alla "campagna" 5 pagine, raccordate e scandite da elementi grafici comuni, in una soluzione organizzata in distinte sezioni che riguardano notizie della gara-ricerca, temi, attività ed informazioni sulla sicurezza negli ambienti di lavoro, pubblicazione del regolamento, delle piste didattiche, delle scadenze e dell'elenco dei premi, spazio aperto con i lettori, segnalazione di eventi, informazioni e suggerimenti sulle piste di ricerca relative al tema della prevenzione degli infrtuni sul lavoro.

L'iniziativa - attraverso OKAY! - potrà fregiarsi dell'adesione della fondazione "Campaign for Drawing" che a livello internazionale promuove attività ed iniziative per la promozione del disegno educativo.

L'iniziativa verrà aperta da una mostra dei lavori realizzati dalle scuole italiane nel corso degli ultimi dieci anni di Primi in Sicurezza.

BANDO-REGOLAMENTO

"L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA FONDATA SUL LAVORO (SICURO)"

La prevenzione si impara a scuola sulla base di una sana e robusta Costituzione.

Portare gli studenti italiani ad essere "Primi in Sicurezza", avvicinandoli – con la collaborazione dei docenti e dei genitori - alla realtà della prevenzione come strumento per risolvere il fenomeno degli incidenti e degli infortuni. E' questa la finalità di "PRIMI IN SICUREZZA PREMIO EMILIO ROSSINI", XI edizione, gara-ricerca che si rivolge alle scuole materne, elementari e medie inferiori e superiori italiane.
Classi scolastiche e singoli ragazzi, vi potranno prendere parte producendo e realizzando, entro la data del 20 marzo 2013, lavori, ricerche ed elaborati sul tema della sicurezza e della prevenzione degli incidenti e degli infortuni sul lavoro.

PISTE DIDATTICHE E PROPOSTE DI ATTIVITA'
Il primo articolo della Costituzione Italiana dice che l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. Noi pensiamo che oggi sia necessario aggiungere, a tale dichiarazione, un aggettivo importante: "sicuro". Sulla base di questa considerazione – semplice, ma di assoluta importanza – ruota la XI edizione di PRIMI IN SICUREZZA, che stimola le scuole a vivere, osservare, leggere, interpretare, esprimere le condizioni di sicurezza attraverso lo straordinario mondo della creatività.
Dunque, negli elaborati, dovrà essere dato ampio risalto a tutto ciò che parla di prevenzione negli ambienti di lavoro. Il tema potrà essere svolto e rivissuto attraverso modalità e "piste di ricerca" che qui si indicano in modo sintetico, suddivise per i vari ordini scolastici.

SCUOLE DELL'INFANZIA
Tracce e spunti: il lavoro di mamma e papà; storie e racconti su come mamma e papà vivono la sicurezza quando essi lavorano; la segnaletica che tutela la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro; messaggi inviati a mamma e papà affinchè lavorino con le protezioni adeguate...
Modalità creativa: potranno essere realizzati: disegni, posters, album fotografici, cartoline, giochi di società, cartelloni, video, plastici, composizioni e tutto quanto la fantasia può suggerire.

SCUOLE PRIMARIE
Tracce e spunti: che cosa vuol dire "lavoro sicuro"? Interviste a mamme, papà, parenti e conoscenti che hanno vissuto l'esperienza di un incidente sul lavoro; che cosa accade durante un incidente; che tipo di conseguenze può comportare sul fisico e nella vita quotidiana; la segnaletica che tutela la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro; lettere a mamma, papà, amici, imprenditori ed autorità per esortarli alla prevenzione sui luoghi di lavoro; visita guidata ad un cantiere o ad un ambiente di lavoro per capire e conoscere strumenti e modalità di protezioni adeguate...
Modalità creativa: potranno essere realizzati: disegni, posters, album fotografici, cartoline, giochi di società, cartelloni, videoclip, plastici, spot promozionali da pubblicità-progresso, cd, composizioni e tutto quanto la fantasia può suggerire. Potranno essere presentati articoli pubblicati sui propri giornalini scolastici.

SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO (MEDIE)
Tracce e spunti: riflettere sulla definizione di "lavoro sicuro"? Perché succedono gli incidenti sul lavoro? Quali sono le cause? Quali sono i settori più colpiti? Che cosa dicono le statistiche? Si parla in famiglia dei rischi negli ambienti di lavoro? I genitori confidano ai propri figli di lavorare in condizioni di disagio e di pericolo? Qualche genitore o qualche parente o amico è stato vittima di incidenti sul lavoro?
Sapete che c'è anche un segnaletica di sicurezza per i luoghi di lavoro? Avete notato che tipo di segnaletica c'è in un centro commerciale, in un cantiere edile, in un luogo pubblico? Sapete riconoscere la segnaletica che tutela la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro?
Sondaggi ed interviste a mamme, papà, parenti e conoscenti sul tema della prevenzione, ossia se rispettano le norme di sicurezza e di protezione e sui rischi del proprio luogo di lavoro; un incidente sul lavoro: che tipo di conseguenze può comportare sul fisico e nella vita quotidiana; la segnaletica che tutela la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro; lettere ad imprenditori, autorità ed istituzioni per esortarli alla prevenzione sui luoghi di lavoro; visita guidata ad un cantiere o ad un ambiente di lavoro per capire e conoscere strumenti e modalità di protezioni adeguate; ricerca e verifica di articoli sui giornali relativi agli incidenti accaduti in un preciso periodo (un mese, un anno, una settimana...)
Modalità creativa: potranno essere realizzati: disegni, posters, album fotografici, cartoline, giochi di società, cartelloni, videoclip, plastici, spot promozionali da pubblicità-progresso, cd, composizioni e tutto quanto la fantasia può suggerire. Potranno essere presentati articoli pubblicati sui propri giornalini scolastici e link relativi a siti o pagine Internet realizzate sull'argomento.

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO (MEDIE SUPERIORI)
Tracce e spunti: potrebbe essere un'idea suggerire alle Istituzioni di inserire, almeno tra parentesi, l'aggettivo "sicuro" vicino al termine "lavoro" come scritto nel primo articolo della Costituzione Italiana? Perché succedono gli incidenti sul lavoro? Quali sono le cause? Quali sono i settori più colpiti? Che cosa dicono le statistiche? Come scuotere e sensibilizzare l'opinione pubblica sul drammatico fenomeno degli incidenti sul lavoro? Come richiamare l'attenzione sulla necessità di creare migliori condizioni di sicurezza sul lavoro?
Che cosa prevedono, in materia di sicurezza, le Leggi nazionali ed europee? Perché le normative sono importanti per le aziende e per i lavoratori? Che cosa comportano, le principali normative, per il datore di lavoro e per il lavoratore ? Visita guidata ad un cantiere o ad un ambiente di lavoro per capire e conoscere strumenti e modalità di protezioni adeguate; ricerca e verifica di articoli sui giornali relativi agli incidenti sul lavoro.
Modalità creativa: potranno essere realizzati: disegni, posters, album fotografici, cartoline, giochi di società, cartelloni, videoclip, plastici, spot promozionali da pubblicità-progresso, cd, composizioni e tutto quanto la fantasia può suggerire. Potranno essere presentati articoli pubblicati sui propri giornalini scolastici e link relativi a siti o pagine Internet realizzate sull'argomento. Potranno essere realizzati test e sondaggi (ad esempio: chiedere ad un campione di cittadini se sono soddisfatti del livello di sicurezza del proprio ambiente di lavoro).

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE E SCADENZE DELL'INIZIATIVA
I lavori di PRIMI IN SICUREZZA potranno essere eseguiti in piena libertà espressiva e creatività. Accanto alle piste suggerite, potranno esserne sviluppate altre, secondo gli interessi e le attenzioni di ogni singola classe i temi. Piena libertà anche per le modalità di esecuzione e realizzazione del lavoro didattico.
Tutti i lavori di "PRIMI IN SICUREZZA" dovranno pervenire entro il 20 MARZO 2013 alla redazione di OKAY! al seguente indirizzo: OKAY!, presso Casa M.E.Mazza, Via Nullo 48, 24128 Bergamo. I lavori vanno accompagnati da informazioni - denominazione classe e scuola, indirizzo completo, numero di telefono, e-mail, nominativo docente referente del progetto – come specificato nella scheda di partecipazione che si suggerisce di compilare. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Bergamo entro la fine del mese di maggio 2013.

PREMI E RICONOSCIMENTI
Una commissione valuterà i lavori pervenuti ed assegnerà premi e riconoscimenti suddivisi per i seguenti ordini scolastici: Scuole dell'infanzia (materne), Scuole Primarie (elementari), Scuole Secondarie 1° grado(medie), Scuole Secondarie 2° grado (superiori). Le scelte della commissione giudicatrice sono insindacabili. I lavori non si restituiscono; si invitano le classi a conservarne una copia (o fotocopia). Ogni lavoro dovrà riportare in modo chiaro: nome della scuola, indirizzo completo, località, cap, provincia di residenza, nominativo del docente referente, numero telefonico o e-mail. La Rossini Trading si riserva il diritto di promuovere iniziative ed attività (mostre, convegni, eccetera) con il materiale didattico pervenuto dalle scuole.

Icona Allegato di un Documento Word: SCHEDA DI PARTECIPAZIONE ALL11^EDIZIONE PRIMI IN SICUREZZA PREMIO EMILIO ROSSINI  SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Per informazioni:
OKAY!
Tel 035 - 314 720 ; Fax 035 – 2281243

www.okayscuola.wordpress.com



Fine contenuti della pagina